CONSIGLI PER SPORT E ATTIVITÀ FISICA


Pochi consigli per praticare sport in estate (ma anche tutto l'anno)
Con la buona stagione si pratica più sport e si cerca di stare più tempo all’aria aperta. Benissimo! Bisogna, però, prestare attenzione a poche, brevi e semplici regole per non andare incontro a spiacevoli inconvenienti che possono rischiare di rovinare la nostra vacanza e quella dei nostri cari.
Chi è giovane, in buona salute e non soffre di particolari patologie può, con la dovuta prudenza, iniziare sforzi fisici anche importanti. Chi, al contrario, è intorno ai 50 anni o più, soffre di patologie come diabete, pressione alta, cardiopatie, deve fare molta attenzione.
  1. graduare l’intensità della sforzo fisico. Meglio poco tutti i giorni che due volte alla settimana sforzando;
  2. evitare di fare sport nelle ore più calde. Bere molto in ogni caso e fare sforzi dopo aver digerito;
  3. se in compagnia, attenti a non farsi trascinare da amici più allenati o giovani. Se non siamo in forma evitare di rischiare per competere;
  4. riscaldarsi molto prima di praticare sport di contatto (calcio, pallacanestro, ecc). si rischiano distorsioni articolari e distrazioni muscolari anche fastidiosissime;
  5. in mare se la differenza tra fuori e dentro l’acqua è notevole evitare di nuotare immediatamente appena entrati in acqua. Pericolo di vasocostrizione improvvisa, con conseguenze anche pericolose;
  6. correre e fare jogging su terreni scoscesi o sconnessi solo dopo un buon riscaldamento. Può essere pericoloso per articolazioni della gamba e del piede andare su terreni sconnessi e incorrere in distorsioni più o meno gravi;
  7. correre sulla spiaggia fa bene ma è molto più faticoso. Non esagerare!
  8. sport come golf, canottaggio o tennis, se non praticato regolarmente possono essere dannosi ai tendini della spalla o del gomito. Ci vuole gradualità;
  9. per chi vuole fare trekking nella buona stagione è importante fornirsi di calzature e abbigliamento giusto sia per i terreni da affrontare che per i cambi di temperatura repentini in montagna;
  10. andare in bicicletta, senza cadere, fa solo bene. Attenti però a chi soffre di prostata. Non andare in bici per lunghi tratti.
Di consigli ce ne sarebbero ancora moltissimi. Quello che vale sempre e per tutte le occasioni è il solito “prendersela con calma, pensare che ci sono altri insieme a noi e usare la buona stagione per stare all’aria aperta a divertirsi e non per farsi male”.

Il javascript non è supportato dal browser, o risulta disabilitato, alcune sezioni del sito potrebbero non essere visualizzate correttamente